Repertorio

Spartito
Il repertorio che il Coro Note Blu di San Ponziano studia ed esegue si rivolge in particolare a due “filoni” della musica corale. La produzione corale a cappella, in prevalenza sacra, dal 1850 in poi, con attenzione alla qualità compositiva ed alla valenza poetica del testo (soprattutto per la musica profana). In particolare, il coro si rivolge ai compositori europei ed ai brani scritti nel XX secolo. Gli arrangiamenti originali americani di Negro Spirituals (eseguiti a cappella).

Il Coro Note Blu è stato uno dei primi e raffinati gruppi corali italiani a coltivare questo repertorio, che si può definire unico nel suo genere ed autenticamente “popolare”. Rivolge la sua attenzione soprattutto agli arrangiamenti che salvaguardino la coerenza con la melodia originale, privilegiando gli spiritual più antichi (quelli “popolari”), rispetto alle composizioni moderne (alcune delle quali sono presenti nel repertorio del coro). Per i brani che prevedono l’intervento di solisti, il coro si avvale delle belle voci che ne fanno parte, mettendo di volta in volta in rilievo le singole caratteristiche e personalità dei cantori.

Il repertorio del Coro comprende anche musica sacra precedente il 1850 (dal medioevo) ed una serie di brani popolari, molti di essi italiani e laziali in particolare. Anche in questi casi l’attenzione è rivolta alla qualità dell’elaborazione ed alle sue caratteristiche di “popolarità”, ossia di coerenza con il carattere “spontaneo” della melodia originale.

I commenti sono chiusi